Questo è per te se…

…Se sei un amante delle Ptc! Quei siti che ti riconoscono una piccola remunerazione in cambio di visualizzare delle Ads (annunci pubblicitari).

PaidVerts
Cari piticiosi e popolo di irriducibili cliccatori seriali, oggi sono a presentarvi l’ultima delle Ptc che da poco stò testando, di cui ho già riscontrato altissime potenzialità di guadagno, ma sopratutto prove certe di pagamento! Badate bene,“riscontrato altissime potenzialità di guadagno” non è una frase di circostanza, ma il risultato di un analisi attenta del caso. 

Uno dei punti franchi in cui dovremmo confidare, quando si esamina una qualsivoglia forma di guadagno online è proprio la sua…

>>> Continua qui

Ius solitudinis

Dopo l’attentato alle Ramblas, la Catalogna ha “deciso” di rivoltarsi contro la Spagna e di dichiararsi (illegalmente?) autonoma. Questa è la conseguenza almeno temporale dei fatti, in quella parte della regione iberica che da un giorno all’altro ora si troverebbe politicamente fuori dal suo Stato geografico, ma anche fuori dall’Europa, malgrado non sia questa la sua volontà.

Il referendum indetto molti mesi prima, per rivendicare da parte del popolo catalano una propria identità mai veramente riconosciuta dal “regime democratico” spagnolo, in realtà esclude che un nesso tra questi avvenimenti esista e ci dice semmai che il primo è forse un altro pretesto addotto, di sicuro non la goccia. Il vaso però è traboccato, e ora rischia di portarsi dietro, oltre all’acqua, anche un po’ della terra catalana fatta di banche e di aziende che, uscendo, toglierebbero un fondamentale “nutrimento” alla Catalogna…

Ho un’istintiva simpatia per chi, somigliandomi, ritiene che non si debba per forza far parte di un gruppo né tantomeno di uno Stato, quando non si parli la stessa lingua. Dicendo lingua uso il termine anche in senso lato, non solo per rimarcare uno degli aspetti di questa battaglia. Allo stesso tempo, a differenza del Re Felipe, mi chiedo fino a che punto sia giusto accettare dei compromessi e quanto sia inevitabile che certe ribellioni invece avvengano: trovo pretestuoso ritenere un pretesto qualsiasi atto rivolto a rivendicare dei sacrosanti diritti.

Isolarsi può comportare una sofferenza e molti rischi, anche se si è forti; è comunque un gesto coraggioso e consapevole, per questo non affatto deprecabile, anzi degno di ammirazione, atto di coerenza in un mondo che non dà più alcun valore ai valori e alle differenze. Significa voler assumersi oneri e onori. Non siamo fatti per isolarci, è vero, ma è giusto per tutti anche re-imparare a rispettare nel profondo chi è diverso e accostarsi umilmente alla cultura di tutti, prima di dichiararsi democratici.

Nella seconda foto: un’immagine della Corrida, bandita in Catalogna.

Catena di Sant’Antonio? Scam? Ponzi? Ma noooooo stai scherzando? È un crowfunding !!!!

Questo è il mio primo articolo, e voglio spendere due parole sulla moda del momento che sta spopolando il web e sta attirando tutti quelli affamati di soldi facili, che non vedono oltre…

Partiamo da due concetti fondamentali del network marketing: 

1 AZIENDA

2 PRODOTTO

Non si può creare una rete di vendita e di guadagno senza un PRODOTTO, e non si può vendere un prodotto senza un’ AZIENDA.  È chiaro?

Per cui, cari miei “networkiani” aprite gli occhi perché ogni giorno nascono business che promettono soldi senza vendere niente, solo tramite “donazioni” tra utenti !!! Ma stiamo scherzando? 

I veri crowfunding esistono, ma non creano nessuna rete, c’è un progetto serio alla base e gli utenti donano per realizzare quel progetto, tutto alla luce del sole.

Quindi se volete fare network marketing, informatevi, formatevi, credete in voi stessi e lavorate duro. Questo non significa lavorare per forza 10 ore al giorno, ma significa non abbattersi se le persone dicono di no… sono solo cadaveri che poi vedrete passare quando sarete seduti tranquilli sulla riva del fiume perché avete fatto la scelta giusta.

Concludo con alcuni criteri per scegliere il business giusto:

– azienda solida (almeno 5 anni, buon fatturato e presente nel mondo)

– prodotto/i di qualità

– piano marketing chiaro e semplice 

– risultati concreti di chi lo propone 

– basso investimento iniziale 

Avete un ampia scelta senza il bisogno di nominare le aziende:  prodotti per la casa, cosmetici, integratori, ebook di formazione, corsi di formazione… e molto altro 

Se volete saperne di più o avere ulteriori consigli non esitate  a contattarci 

BUON NETWORK A TUTTI !!!!

 

 

Come collaborare pubblicando articoli su WordPress

Proponiti come Autore e contribuisci  alla crescita e sviluppo di un Blog

Cari amici/amiche e colleghi business man,  in questo articolo vorrei mostrarvi tramite un tutorial, come fare ad iniziare da principianti a collaborare ad un sito/blog WordPress.

Navigando su internet, può capitare di trovare amministratori di siti, o blogger che offrono la possibilità di collaborare.

Non fatevi cogliere impreparati! La stragrande maggioranza dei blog presenti sul web è in WP.

In questo tutorial imparete i rudimenti per assicurare il vostro contributo a chi volete.

Spero di farvi cosa gradita!!

PS. Se avete una competenza specifica in uno dei settori che trovate nella sezione d’iscrizione al mio sito e volete donare le vostre competenze, contattatemi che ne discutiamo.

A presto e Buoni Pensieri!

Riccardo